Cos’è la Verità? Solo un punto di vista soggettivo

Pono: Il risultato è la misura della Verità.

(filosofia di Aloha)

Vi siete mai chiesti cosa sia la Verità? Quante volte avete perso tutto o molto, in nome di ciò che credevate fermamente vero. Pensate anche solo al passato, alla storia, ai danni incalcolabili, in termini di vittime e sacrifici, sia fisici che materiali, che sono stati commessi in nome di una Verità che, si pensava assoluta e unica.

Verità come dogma

Le persone hanno sempre visto la Verità come un dogma, qualcosa che deve per forza essere in un determinato modo, andando a difendere le proprie convinzioni a qualsiasi costo, cercando di cambiare le credenze altrui.

Invece, bisognerebbe Comprendere che viviamo in un mondo dove tutto è soggettivo e in continuo cambiamento.

Cominciamo col dire che la Verità assoluta non può esistere, non vi è nulla di assolutamente vero. Possono esistere, dunque, solo verità soggettive che possono mutare nel tempo.

La sua più bella definizione

Una delle definizioni su questo argomento che più si avvicina al mio pensiero, è quella della Filosofia di Aloha:

PONO: Il risultato è la misura della Verità.

Questo significa, tradotto in parole povere, che non è vero ciò che è vero ma è vero quello che ci fa stare bene. Tutti i metodi benché differenti, che però portano ad uno stesso risultato, sono buoni.

Qui possiamo comprendere la soggettività della Verità. Un tema che dovrebbe portarci a capire che non solo le nostre convinzioni possono essere vere. Quindi, dobbiamo obbligarci ad aprire la mente a punti di vista differenti, iniziando a rispettare tutte le possibili variabili di verità che costellano le menti di sette miliardi di persone e più che abitano questo pianeta ma, cosa più importante, dobbiamo evitare gli errori e gli orrori commessi nel passato, in nome di Verità che potevano essere solo un punto di vista soggettivo.

Torna alla Home Page

Foto di Gianni Crestani