Immortale ma non immortale

Sei immortale e per questo esisterai per l’eternità ma stai vivendo, ora, un’esperienze fisica breve, cerca di goderne il più possibile

Sei immortale, lo sapevi?

Sei immortale, questo che tu ne sia consapevole o meno, non ha importanza. Anche il tuo modo istintivo di pensare lo sa, altrimenti non si spiegherebbe perché passi tante giornate della tua vita a fare le stesse cose, a vivere nella routine e ad accontentarti di quello che hai.

Se tu sapessi di avere poco tempo, non sprecheresti neanche un solo secondo della tua esistenza senza essere felice, senza vivere ogni istante al massimo. Invece non lo fai perché mentalmente credi di non aver mai fine.

…se ci crederai realmente

E’ così, non avrai mai fine, se lo desideri realmente, se ci crederai davvero, sarai immortale. Ma questo, non significa che tu non stia vivendo un ciclo dell’esistenza in forma fisica e che questo ciclo non si concluderà con la trasformazione del tuo corpo in altro. Pensa che, solo nel giorno di oggi, nel momento in cui scrivo questo articolo, sono “morte” nel mondo, 140.000 persone. Molte di quelle 140.000 persone, probabilmente, rimandavano le cose realmente importanti della loro vita perché convinte che avrebbero avuto sempre tempo per…non fare lo stesso errore.

Mentalmente, se io fossi sicuro di essere immortale, smetterei di fare molte cose o, almeno, non avrei fretta di farle. Ma un insegnamento fondamentale, una delle verità soggettive migliori e temporanee, è che sei qui per fare esperienze, per evolvere e per godere al massimo della tua attuale esistenza, il famoso QUI e ORA.

Un vecchio adagio dice:

Pensa come se la vita non avesse mai fine, ma vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo

Ti sono stati concessi dei doni: un fisico, l’intelletto, la salute, non ti manca nulla per andare nel mondo ed essere felice, in questo luogo che può essere inferno e paradiso, in base a quello che solo tu puoi stabilire, a seconda delle tue credenze.

Ogni sera, prima di andare a dormire chiediti:

Se oggi fosse stato l’ultimo giorno, l’avrei reso degno di tale importanza?

Torna alla HOME PAGE

Foto di Glauco Gianoglio